Possiamo evitare l’invecchiamento?

Vivremo fino a 120 anni?

E come cambierà la società?

...E I TUOI GIORNI SARANNO 120 ANNI 

GENESI (6:3)

La vecchiaia è una malattia? Si può prevenire e curare? È possibile ed etico impegnarsi nella ricerca dell’eterna giovinezza e nell’allungamento dell’aspettativa di vita?

Sono domande e temi di grandissima attualità, non solo scientifica, ma anche per le ricadute economiche, etiche, sociali e politiche. Stiamo vivendo una vera e propria rivoluzione nel modo in cui ci avviciniamo all’invecchiamento, una rivoluzione che merita una profonda riflessione a tutto tondo.

L’associazione BrainCircle Lugano, in collaborazione con le principali istituzioni scientifiche del Canton Ticino, l’Università della Svizzera italiana, USI (Facoltà di Scienze Biomediche) e la Scuola Universitaria Professionale della Svizzera italiana, SUPSI (Centro competenze anziani), con la partecipazione della Fondazione Sir John Eccles e il patrocinio della Città di Lugano, presenta il Lugano Longevity Summit, prestigioso evento scientifico a carattere divulgativo, rivolto al grande pubblico, ma anche a ricercatori, amministratori, medici e operatori sanitari interessati al tema della longevity e del healthy aging.

Ricercatori di grande prestigio, insieme ad alcuni fra i massimi esperti internazionali del settore, autori di bestsellers, vere e proprie star, saranno a Lugano per parlare delle ricerche più all’avanguardia sul tema dell’invecchiamento: David Sinclair, professore di genetica presso la Harvard Medical School e co-direttore del Paul F. Glenn Center for Biology of Aging Research e Nir Barzilai, professore di medicina e genetica, direttore dell’Institute for Aging Research del Nathan Shock Center of Excellence in the Basic Biology of Ageing e del Paul F. Glenn Center for the Biology of Human Ageing Research presso l’Albert Einstein College of Medicine. Insieme a loro, Nic Palmarini, direttore del UK National Innovation Center for Ageing (NICA) e creatore della piattaforma Cities of Longevity, un progetto di condivisione di idee e di policies a favore dei cittadini più anziani, affronterà il tema dello sviluppo e della promozione di soluzioni innovative dedicate alla longevity economy.

PERCHÉ A LUGANO?

Lugano è una delle città europee con la popolazione più anziana, merito sicuramente della qualità del suo ambiente e dei suoi servizi, ma questo impone anche una riflessione profonda. Negli anni, Lugano è diventata un riferimento, ben oltre i confini cantonali, nell’ambito della cosiddetta silver economy, il settore delle attività economiche operanti nella cura degli anziani, con progetti e attività mirati proprio all’inclusione e all’interscambio fra i residenti di tutte le età. Tutto ciò, insieme al consolidamento internazionale delle sue università, USI e SUPSI, agli investimenti per i nuovi campus, alla nascita di una Facoltà di scienze biomediche, alla crescita dei suoi Istituti di ricerca, fa di Lugano
il luogo ideale per riflettere intorno al tema della Longevity, oltre a renderla la perfetta candidata del progetto Cities of Longevity, la piattaforma di condivisione di cui fanno parte importanti città europee, che sarà presentata in occasione del simposio proprio da colui che l’ha ideata, Nic Palmarini.

Per questi motivi riteniamo che un Simposio di questo livello, con ospiti provenienti non solo dal mondo biomedico, ma anche da quello socio-economico e culturale, sia strategico per la Città di Lugano, un’occasione di confronto e crescita, per comprendere una delle sfide più importanti del nostro tempo, creando consapevolezza tra gli operatori del settore, gli amministratori e i cittadini sulle prospettive che arrivano dalle ricerche più avanzate e sulle riflessioni, anche filosofiche, che esse sollevano.

IL FORMAT:

L’evento si svolgerà nella giornata del 25 marzo 2024 presso l’Aula Magna dell’Università della Svizzera italiana. Gli interventi saranno in forma di lectio magistralis o di brevi presentazioni in stile TED Talk. Sarà favorita la partecipazione del pubblico con la possibilità di interazione in diretta, anche con strumenti digitali.

Sarà fornito un servizio di traduzione simultanea per gli interventi in inglese.  

IL PROGRAMMA:

14:00 - 14:30

SALUTI ISTITUZIONALI E INTRODUZIONE AL SIMPOSIO

  • VIVIANA KASAM (Presidente BrainCircle Lugano)
  • GIOVANNI PEDRAZZINI (Decano della Facoltà di scienze biomediche, USI)
  • RAPPRESENTANTE CITTÀ DI LUGANO

KEYNOTE SPEAKER

  • SAMI SAGOL Fondatore Sagol Neuroscience e Longevity Network)

“Eternamente giovani”

PRIMA PARTE - IL MITO DELL'ETERNA GIOVINEZZA

14:30 - 15:15

Lectio Magistralis

  • PROF. NIR BARZILAI (Direttore dell’Institute for Aging Research, Albert Einstein College of Medicine, New York)

In dialogo con la

  • PROF.SSA LAURIE CORNA (Centro Competenza Anziani, SUPSI, Manno)

Q&A

“Aging later: is there a hope?”

SECONDA PARTE - VIVERE SANO PER VIVERE A LUNGO

15:15 - 16:45

Le sfide individuali

Moderatore GIORNALISTA

  • PROF. SHAI EFERATI (Università di Tel Aviv)
  • PROF. STEFANO CAVALLI (SUPSI, Manno)
  • PROF.SSA MARIA GIULIA BACALINI (IRCCS Bologna)
  • PROF.SSA FRANCESCA RIGOTTI (USI, Lugano)
  • “Ringiovanire con l’ossigeno”
  • “Sentirsi giovani?”
  • “Inflammaging e invecchiamento”
  • “Com’è cambiato l’invecchiamento?”

16:45 - 18:30

Le sfide istituzionali

Moderatore GIORNALISTA

  • PROF. GIOVANNI PEDRAZZINI (USI, Lugano)
  • DR. TZIPI STRAUSS (Sheba Medical Center, Tel Aviv)
  • PROF. FABRIZIO MAZZONNA (USI, Lugano)
  • PROF. EMILIANO ALBANESE (USI, Lugano)
  • NIC PALMARINI (NICA, Londra)
 
  • “Dalla formazione alla cura”
  • “Longevity per tutti”
  • “le sfide della Silver economy”
  • “il piano svizzero per la salute cerebrale”
  • “il progetto Cities of longevity”

Annuncio dell’adesione di Lugano alla piattaforma Cities of Longevity
con rappresentante istituzionale della Città.

TERZA PARTE - THE AGING REVOLUTION: OLTRE L'ETÀ

18:30 - 19:30

Lectio Magistralis

  • PROF. DAVID SINCLAIR (Harvard Medical School, Boston)

In dialogo con il 

  • ARIANNA BAGGIOLINI,(direttrice del laboratorio “Stem Cells and Cancer” , IOR, US)I

Q&A

“Is aging truly reversible?”

ORGANIZZATO DA

CON IL PATROCINIO DI

IN COLLABORAZIONE CON 

E LA PARTECIPAZIONE DI

SI RINGRAZIA