Michele Mattia

   Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Presidente dell’ASI-ADOC (Associazione della Svizzera Italiana per l’Ansia, la depressione e i disturbi ossessivi compulsivi).

Psichiatra e psicoterapeuta attivo in Ticino, si occupa prevalentemente di disturbi ansiosi (attacchi di panico, fobie, ansia generalizzata, disturbi ossessivi-compulsivi, ecc..), disturbi depressivi, psicosomatica, disturbi somatoformi, psichiatria culturale, terapia della famiglia e sistemica individuale e sindrome da iperattività e deficit dell’attenzione nell’adulto (ADHD). È stato anche docente di corsi di formazione presso la Scuola di Psichiatria Sociale del Canton Ticino.

Ha partecipato a

Ferruccio Marcoli

    Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Presidente della Fondazione Istituto Ricerche di Gruppo (IRG).

Laureato in psicopedagogia e in filosofia, psicoterapeuta e socianalista ha fondato l’Istituto ricerche di gruppo di Lugano di cui presiede attualmente il Consiglio di Fondazione, è inoltre Presidente onorario dell’Associazione di Psicologia Generativa della Svizzera Italiana (APGSI). Ideatore del metodo “fare storie” ha scritto, oltre a diversi saggi, i libri Wilfred R. Bion e le esperienze nei gruppi, Armando Roma, 1988; Il pensiero affettivo, Red Como, 1997; Bello è il brutto, brutto il bello, Edizioni IRG Lugano, 2004, 2010; L’individuo eccezionale, Edizioni IRG Lugano, 2010; Il pensiero affettivo, Edizioni IRG Lugano, 2013

Ha partecipato a

Antonio Malgaroli

   Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Dirige il Centro Universitario per lo studio della Comunicazione e del Comportamento presso l’Università Vita-Salute San Raffaele (UniSR).

Laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Milano si è poi specializzato nella stessa Università in Psichiatria. È Professore Ordinario presso l’Università Vita-Salute San Raffaele (UniSR), oltre che in questa Università insegna anche presso l’Università della Svizzera Italiana (USI) di Lugano e presso il Politecnico di Milano. Fin dal suo periodo di Post-Dottorato presso l’Università di Stanford U.S.A. si è sempre occupato dei meccanismi di plasticità dei circuiti sinaptici fornendo importanti contributi sui meccanismi generativi e di modulazione di questi processi. Nel corso della sua carriera ha sviluppato molteplici metodiche innovative, sia elettrofisiologiche che di imaging ottico, per lo studio quantitativo dei circuiti sinaptici e delle loro modifiche. È membro dell’Organizzazione Europea per la ricerca scientifica EMBO. Dirige il Centro Universitario UniSR per lo studio della Comunicazione e del Comportamento. Per quanto riguarda l’attività clinica, si occupa di varie forme di dipendenze, sia da sostanze che comportamentali, del disturbo ossessivo-compulsivo e della Sindrome di Tourette. È membro del comitato scientifico dell’Associazione Italiana Tourette (AIST).

Ha partecipato a

Claudio Franceschi

   Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Laureato in Medicina e Chirurgia, è attualmente Professore Emerito Alma Mater UNIBO. Autore di oltre 800 pubblicazioni su riviste internazionali, è 21° nella lista dei Top Italian Scientists in Italia e all’estero per le Scienze Biomediche. Studia l’invecchiamento e la longevità (centenari) di sangue e sistema immunitario (fegato, cervello, microbiota intestinale) utilizzando tecnologie “omiche” (genomica, proteomica, metabolomica, metagenomica etc., che consentono la produzione di dati ad alta dimensionalità) e metodologie di intelligenza artificiale.

Ha partecipato a